Noleggio lungo termine auto, comodità e risparmio

Noleggio auto a lungo termine: comodità e risparmio scegliendo il veicolo giusto

Abbiamo più volte dedicato i nostri articoli al tema del noleggio auto a lungo termine, sia perché ci sta realmente a cuore, essendo il settore economico e commerciale in cui ci muoviamo, sia perché crediamo fermamente rappresenti un nuovo modo di intendere la mobilità che consente di risparmiare sui costi complessivi e di soddisfare il cliente finale.

La possibilità, infatti, di poter disporre per un periodo limitato nel tempo di un veicolo recente che soddisfa le normative sempre più stringenti atte a ridurre l’inquinamento dell’aria, aiuta a contenere le spese, o quantomeno a concentrarle nel tempo di effettivo uso dell’automobile.

Il possesso di un mezzo di trasporto, infatti, comporta costi fissi che devono essere onorati anche se questo non viene utilizzato spesso.

Non a caso il noleggio auto a lungo termine è sempre più apprezzato ed ha avuto nell’ultimo anno un boom di gradimento che ha contribuito a ridisegnare le dinamiche dell’intero settore dell’automotive.

Tuttavia per poter essere sicuri che il noleggio di un’automobile rappresenti un sicuro risparmio e non si trasformi in un boomerang che obbliga a sborsare cifre che inizialmente non si erano messe in conto, bisogna saper valutare alcuni parametri prima di firmare il contratto che, seppur per un periodo limitato, vincola cliente e società di noleggio.

Vediamo, quindi, insieme a voi quali sono le accortezze cui bisogna fare attenzione prima di noleggiare un’auto per potersi garantire tutti i vantaggi che questa formula di mobilità offre a professionisti a privati.

Scegliere il modello in base alle esigenze

Sembra banale ma il primo parametro da valutare è relativo al modello di automobile da scegliere, che deve essere commisurato al tipo di utilizzo effettivo che si ha intenzione di fare del mezzo noleggiato.

Cosa intendiamo? Se, ad esempio, viaggiate sempre soli, o al massimo in coppia, che senso ha scegliere una familiare XXL o una SUV di grande dimensioni? O, ancora, se l’auto vi serve per andare tutti i giorni in ufficio, che magari si trova nel centro storico della vostra città, perché non pensare ad una citycar elettrica o ibrida, più cara di una a motore endotermico, ma sicuramente più risparmiosa per quanto riguarda i consumi e più versatile per gli accessi nelle ZTL? Insomma, avete capito, è inutile farsi ingolosire da una macchina super-lusso o di taglia grande se le vostre esigenze quotidiane sono di muovervi velocemente e di tenere sott’occhio consumi e costi, così come, d’altro canto, non ha molto senso ricorrere alla macchina piccola o poco appariscente, magari scontatissima, se si svolge un lavoro di rappresentanza o si hanno tre figli da scarrozzare tra scuola, amici e piscina.

Consigli?

Qualche consiglio veloce veloce? Certo che sì: se siete alla ricerca di una citycar, agile nel traffico delle giungle urbane, impossibile non prendere in considerazione la Smart ForTwo, campionessa di parcheggi, presente anche in versione elettrica, o la sprintosissima Citroën C1, se invece avete bisogno di più spazio a bordo senza esagerare, tenendo sempre d’occhio la lancetta dei consumi, siamo certi che tra Lancia Ypsilon, anche a metano, Opel Corsa e Renault Clio troverete la soluzione giusto per voi.

Avete una famiglia numerosa e quando partite per le vacanze il bagagliaio non basta mai? La bellissima Peugeot 3008 o la celeberrima Fiat 500X, grandi, spaziose, ma più contenute per i costi del canone mensile, sono quello che fa per voi, oppure, in ultimo, se appartenete alla categoria dei “piloti con classe” non lasciatevi scappare l’occasione di guidare l’elegantissima Alfa Romeo Stelvio o la più che rappresentativa Volvo XC40.

Valutare con cura il chilometraggio

Vogliamo dirlo con chiarezza: non fatevi conquistare dai canoni ultra-scontati perché spesso nascondono qualche segreto, soprattutto per quanto riguarda il chilometraggio complessivo da percorrere. È importante ragionare bene su quanti chilometri si prevedono di fare, arrotondando in eccesso anziché in difetto; ritrovarsi, infatti, al momento della consegna dell’automobile con 15.000 chilometri in più può diventare economicamente davvero gravoso.

Non sapete come prevedere quanti chilometri percorrerete? Non disperate perché la maggior parte dei contratti prevedono di poter modificare il pacchetto acquistato durante il periodo di noleggio, ovviamente con aumento del canone mensile, nel caso la vostra valutazione iniziale si rivelasse sbagliata. Conclusione? Non perdete di vista il contachilometri!

Includere i servizi necessari

Vi abbiamo più volte fatto presente che uno dei vantaggi principali del noleggio auto a lungo termine è la possibilità di avere inclusi nel canone mensile diversi servizi che liberano l’utente delle incombenze economiche che ricadono ogni giorno sulle spalle dei proprietari di auto. Alcuni parametri, però, sono customizzabili e la scelta o meno di inserirli nel proprio contratto influisce anche in modo notevole sull’importo del canone mensile.

Ad esempio l’assicurazione, compresa nei costi a carico della società, potrebbe prevedere una franchigia anche importante nel caso di incidente, oppure il cambio degli pneumatici potrebbe non essere previsto nel contratto, oppure, ancora, potrebbe non essere compresa l’auto sostitutiva nel caso in cui il veicolo noleggiato dovesse fare un pit stop in officina . Meglio spendere qualche euro in più al mese per prevedere le coperture che si ritengono necessarie perché se vi si accede in un secondo momento si corre il rischio di perdere quei vantaggi economici che il noleggio a lungo termine in qualche modo garantisce.

Conclusione? Lasciate fuori dal vostro “pacchetto” solo i servizi che siete certi non utilizzerete.

Leggere bene il contratto

Possiamo concludere dicendo che per poter scegliere il veicolo giusto per il vostro noleggio auto a lungo termine è necessario modellare sulle vostre reali necessità, attraverso attente valutazioni preliminari, i servizi offerti dalla società presso la quale vi rivolgete. Tuttavia è importante comprendere che è meglio inserire nel pacchetto che si sottoscrive tutti quei servizi cui si ha la necessità, senza lesinare sul chilometraggio o sulle coperture aggiuntive, se si è certi di farne uso, perché l’acquisto “postumo” è solitamente molto più caro.

Ovviamente non manca il consiglio finale di leggere il contratto in ogni sua parte, onde evitare sorprese finali e con il fine di rendere non solo piacevole ma anche conveniente l’esperienza del NLT.

(Visited 53 times, 1 visits today)

Category: Novità Mercato Auto

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *