andamento in crescita delle immatricolazioni auto 2017 per noleggio a lungo termine

Immatricolazioni auto 2017: tutti pazzi per il noleggio

Il mercato italiano dell’auto chiude il 2017 in modo contrastante: sostanziale aumento delle immatricolazioni delle auto per il 2017, con un incremento che supera il 7%, e leggero calo per i veicoli commerciali, -3,30%.

Possiamo aggiungere che, in generale, si conferma il trend che già avevamo segnalato in precedenti articoli, ossia il calo degli acquirenti privati e degli acquisti aziendali diretti e la grande performance del comparto del noleggio, sia a breve che a lungo termine, che segna incrementi a due cifre da ormai due anni.

Entriamo nel dettaglio dei dati ufficiali che arrivano da UNRAE (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri) e cerchiamo di analizzare con maggior precisione sia l’andamento del mercato relativo al mese di dicembre, sia quello che ci dà una visuale sintetica ma complessiva delle immatricolazioni auto del 2017.

 

Immatricolazioni auto 2017 per utilizzatore

Sono 123.945 le immatricolazioni che sono state registrate nel mese di dicembre, comprese le immatricolazioni a noleggio effettuate dai concessionari, a fronte delle 129.953 dello stesso mese del 2016, per una flessione negativa del 4,6%.

Il dato è in contrasto con quello annuale che vede 1.988.470 immatricolazioni nel 2017 contro le 1.849.121 del 2016, con una flessione, dunque, positiva per l’anno appena concluso del 7,5%.

Crollo dell’acquisto da parte dei privati, con un -12,2% solo a dicembre, assorbito dall’andamento annuale, che si ferma a -1,2%; il noleggio, invece, continua a salvare il mercato, portando a casa un complessivo, e ottimo, + 18,2%, a fronte del più modesto +9,2% di dicembre.

Tutto ciò, in termini percentuali, significa che il mercato delle passenger cars rappresenta solo il 56,4% del totale, e perde più di 5 punti rispetto al 2016, che aveva segnato un più dignitoso 61,8%; il mercato del noleggio, invece, passa dal 19,8% al 21,8%, a testimonianza che il settore gode di ottima salute.

Per quanto riguarda, invece, le immatricolazioni auto 2017 relative ai veicoli commerciali con ptt fino a 3,5 tonnellate, segnaliamo che l’andamento annuale è stato abbastanza ondivago, tra picchi e avvallamenti che fanno chiudere l’anno con la leggera flessione negativa del 3,3%, anche se gli ultimi due mesi dell’anno consegnano numeri da vera débâcle, con il -10,2% di novembre e il -19,3% di dicembre.

 

I numeri del noleggio, il segmento trainante delle immatricolazioni auto 2017

Il vero protagonista, come abbiamo già avuto modo di accennare è stato, e continua essere, il noleggio a breve e a lungo termine, sia nel settore delle passenger cars che in quello dei veicoli commerciali.

La flessione positiva annuale del 18,2%, che corrisponde a 432.902 immatricolazioni del 2017 a fronte delle 366.214 che sono state registrate nel 2016, si distribuisce abbastanza uniformemente tra i veicoli interessati al noleggio a breve termine, + 20,9%, e quelli immatricolati per il noleggio a lungo termine, + 16,5%, anche se dicembre ha visto la netta predominanza dei primi sui secondi, + 47% contro lo 0,4%.

 

Boom delle km 0 e le Demo

Altro segmento del mercato che dimostra un’invidiabile vitalità è quello dei costruttori e dei concessionari; il fenomeno della autoimmatricolazione, infatti, ha contribuito a mantenere in vita  tutto il settore, portando a casa numeri che, se non possiamo definire positivi, sono sicuramente in linea con quelli dell’anno precedente.

Sono circa 360.000, il 18% delle vendite complessive, le unità immatricolate come vetture dimostrative da rivendere poi con forti sconti ai clienti finali, dato che supera di 116.000 esemplari il 2016 e raddoppia i numeri del 2015.

 

Noleggio a lungo termine veicoli commerciali e detraibilità fiscale

Il Noleggio a Lungo Termine (NLT) sta dimostrando di essere una validissima alternativa all’acquisto di un’auto o di un veicolo commerciale. Si tratta, infatti, di un nuovo strumento che permette al conducente di poter utilizzare un veicolo senza alcuna preoccupazione; tasse, manutenzione, assicurazione e tutte le spese connesse sono, infatti, solitamente a carico della compagnia di noleggio, a fronte di una rata mensile che il cliente deve corrispondere fino al termine del contratto.

Da aggiungere, inoltre, le facilitazioni fiscali che consentono a professionisti e ad imprese di detrarre l’Iva al 40% sui veicoli utilizzati per l’attività lavorativa; se il mezzo in questione è intestato totalmente a un’azienda, la percentuale detraibile sale fino al 100%.

(Visited 223 times, 1 visits today)

Category: NLT: Notizie e Informazioni

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *