Noleggio Lungo Termine Golf Hybrid

Golf Hybrid e Golf GTE: Provale con il Noleggio a Lungo Termine

Volkswagen ha presentato sul mercato due diverse versioni ibride plug-in per la nuova Golf 8. La Golf eHybrid e la Golf GTE.

Due modelli che utilizzano lo stesso powertrain, ma con due regolazioni diverse. E che presentano molte caratteristiche interessanti da valutare: facciamolo insieme.

Golf eHybrid e GTE: caratteristiche tecniche e autonomia in elettrico

Partiamo innanzitutto dalla motorizzazione di queste vetture. Come tutte le auto ibride, la Golf eHybrid e la Golf GTE sono alimentate sia da un motore elettrico sia da un motore termico.

Entrambi i modelli dispongono di una batteria al litio ricaricabile esternamente, posizionata sotto il divano posteriore. La capacità è stata notevolmente aumentata rispetto alle Golf 7 Plug-in. La batteria infatti raggiunge un totale di 13 kWh, il 50 percento in più rispetto al passato.

La potenza di sistema sviluppata dal sistema ibrido della Golf eHybrid è di 204 CV (150 kW) e 350 Nm, mentre quella della Golf GTE è di 245 CV (180 kW) e 400 Nm. Anche l’autonomia di percorrenza in elettrico cambia da un modello all’altro. La nuova Golf eHybrid arriva a percorrere 80 km in solo elettrico, e un’autonomia complessiva di 870 Km; mentre la Golf GTE ha una percorrenza in elettrico di 62 km, e un’autonomia complessiva di 745 km.

Le prestazioni delle nuove Volkswagen Golf Hybrid Plug-in

La sinergia ibrida di questi nuovi modelli plug-in di Golf fa affidamento su di un motore 1.4 TSI (EA211) da 150CV (110 kW) e un motore elettrico HEM80evo. Quest’ultimo è in grado di erogare un picco di potenza fino a 110CV (80 kW). 

Il motore TSI, inoltre, sviluppa una coppia massima di 250 Nm. Mentre l’HEM80evo arriva fino a 330 Nm. Grazie ad una specifica applicazione software, inoltre, sulla Golf GTE l’azione combinata dei due propulsori permettere di raggiungere una potenza più elevata.

Passiamo invece al capitolo prestazioni. La Golf eHybrid ha un’accelerazione che va da 0 a 100 km/h in 7,4 secondi, e raggiunge una velocità massima di 220 km/h. La GTE, invece, più sportiva e potente, raggiunge va da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi, e tocca una velocità massima di 225 km/h.

Per quanto riguarda i consumi, invece, quelli della eHybrid sono di 1,4 – 1,2 l/100 km (ciclo combinato NEDC). Mentre il consumo di energia è di 11,6 – 11,0 kWh/100 km. La Golf GTE invece ha un consumo di 1,7 l/100 km (NEDC) di carburante, e 12,4 kWh/100 km di energia elettrica. 

Le emissioni di CO2, infine sono pari a 31 – 28 g/km per la Golf eHybrid, e a 38 g/km per la Golf GTE.

E-Mode, Hybrid e Sport: le tre modalità di guida ibrida

Le modalità di guida sulla Golf eHybrid e sulla Golf GTE sono tre. La E-Mode, ovvero la marcia esclusivamente elettrica. La Hybrid, che mette l’auto in modalità di commutazione automatica o manuale tra motore elettrico e motore TSI, integrando le vecchie modalità Battery Hold e Battery Charge. Infine, la vecchia modalità GTE adesso, in entrambi i modelli, rientra nel nuovo profilo di guida Sport.

Inoltre, la dotazione tecnologica di questi modelli prevede una strumentazione digitale da 10,0 pollici (Digital Cockpit Pro), un display infotainment sempre da 10,0 pollici, e il volante multifunzione.

Modalità e tempi di ricarica della Golf eHybrid e della Golf GTE

Essendo dei modelli ibridi plug-in, sia le batterie della Golf eHybrid che della GTE si ricaricano esternamente. Attraverso la presa posizionata nel parafango anteriore, dal lato del guidatore. Basta collegare il cavo ad una presa di corrente alternata (AC) da 2,3 o 3,6 kW.

Con la rete domestica da 230 volt a 2,3 kW, il tempo previsto per la ricarica a batteria completamente scarica è di in cinque ore. Ma in generale i tempi di ricarica possono variare. Se come fonte di energia viene impiegata, per esempio, una wallbox Volkswagen, oppure una stazione di ricarica da 360 volt ( con cavo di ricarica predisposto per 3,6 kW) il tempo si riduce a tre ore e 40 minuti per una ricarica completa.

Perché scegliere il Noleggio a Lungo Lermine per guidare la Golf eHybrid e la Golf GTE

Scegliere un’auto ibrida come i nuovi modelli Golf Plug-in presentati da Volkswagen, comporta molti vantaggi dal punto di vista dei consumi e del risparmio di emissioni. Ma anche molte incognite legate all’acquisto definitivo.

Queste auto in generale hanno ancora dei prezzi piuttosto alti per il mercato attuale. Le Volkswgen Golf ibride plug-in eHybrid e GTE, ad esempio, sono in vendita con prezzi che vanno dai 38.100 € per l’allestimento Style della eHybrid, ai 43.400  della GTE.

Inoltre in caso di calo di prestazioni del pacco di batterie—a causa del consumo—o di un danno dovuto ad un sinistro, i costi da affrontare per il ripristino del sistema sono piuttosto alti.

La soluzione migliore, quindi, è optare per il noleggio a lungo termine. Con le soluzioni di Auto No Problem, ad esempio, puoi guidare queste vetture senza lo stress di sobbarcarti costi alti, e beneficiando di tutta una serie di servizi pensati per ottimizzare la tua mobilità. Come ad esempio manutenzione ordinaria e straordinaria, e tanti altri benefit inclusi nel contratto.

(Visited 109 times, 3 visits today)

Category: Novità Mercato Auto

Tags: