AL VIA LA STRATEGIA IBRIDA DI FORD CON LA NUOVA FORD KUGA

Le promesse di Ford sono state mantenute: è previsto per l’inizio del prossimo 2020 l’arrivo sul mercato della Nuova Ford Kuga, il modello più venduto in Europa dopo Fiesta e Focus.  

Il nuovo gioiellino della casa statunitense farà un ingresso in grande stile con un abbattimento del peso di 90 kg rispetto alla precedente generazione, linee più morbide delle attuali più spigolose, la calandra a diamante, stilemi di un corso Ford già apprezzati su Fiesta e Focus e fari tondeggianti.

FORD KUGA: DIMENSIONI AUMENTO, MASSIMA ABITABILITÀ

Con una maggiore disponibilità di spazio a bordo, in particolare all’altezza delle spalle e fianchi di tutti i passeggeri, la nuova Ford Kuga incrementa le sue dimensioni tanto in lunghezza, con un più di 89 mm che le consentono di arrivare a sfiorare i 4,63 metri su un passo di 2,71 metri (+20 mm), che in larghezza, con un più 44 mm fino a 1,90 metri complessivi. In altezza si registra una leggera riduzione (-20 mm a 1,68 metri) dato che comunque non incide sull’abitabilità interna.

INTERNI DI PREGIO E NOVITÀ ADAS ANTICOLLISIONE AGLI INCROCI PER LA NUOVA KUGA

Si parte con un abitacolo dalle novità tecnologiche completamente rinnovate con l’head up display, strumentazione virtuale da 12,3 pollici, sistema multimediale SYNC 3 e display da otto pollici. Si prosegue con il cambio con logiche di funzionamento predittive che si confà allo stile di guida e al percorso intrapreso, il pad di ricarica a induzione dello smartphone, il modem FordPass Connect e le funzionalità dell’applicazione che consentono di localizzare il veicolo, consultare lo status dei livelli di carburante e olio, l’apertura e chiusura delle portiere da remoto, funzioni eCall d’emergenza. Nuova Ford Kuga riprende anche la rotella del cambio automatico a 8 marce.

Tra gli allestimenti possiamo scegliere: Titanium, ST-Line e Vignale i quali sono stati curati sia nella delineazione stilistica che in senso più marcatamente sportivo o, ancora, nella ricerca del pregio e dell’accuratezza dei particolari tipici nelle versioni Vignale.

I passeggeri del vano posteriore potranno inoltre avere a disposizione l’optional dei sedili riscaldabili.

Ford non si è risparmiata nemmeno nel comparto di assistenza alla guida che non può che dirsi completo tra il sistema di mantenimento attivo della corsia (gestione della traiettoria per occupare il centro della stessa), Blind Spot Monitor, Cruise control adattivo con funzione stop&go, fari a Led adattavi pensati per seguire le curve e rilevare la segnaletica stradale.

A completare il quadro, il monitor dei limiti di velocità dalla lettura dei segnali stradali, il sistema anticollisione agli incroci che si aggiunge al già presente dispositivo di rilevamento dei pedoni e ciclisti. L’Active Park Assist 2 assiste il conducente nelle manovre di parcheggio adesso completamente automatizzate.

FORD KUGA SI FA IBRIDA

Novità anche sotto il cofano grazie alle scelte tecniche sulle motorizzazioni: Kuga porterà con sé il motore EcoBoost 1.5 litri e 3 cilindri, benzina, con sistema di disattivazione di un cilindro ai carichi parziali, che consente di ridurre i consumi.

La Ford Kuga 1.5 EcoBoost sarà disponibile nelle versioni 120 e 150 CV con consumi a partire da 6,5 litri/100 km nel misto. In alternativa è stata prevista un’unità turbodiesel EcoBlue, 1,5 litri da 120 CV (4,8 litri/100 km) e 2 litri da 190 CV (5,7 litri/100 km) con, quest’ultima, cambio automatico 8 marce e trazione quattro ruote motrici di serie.

La scelta di Ford di puntare sull’elettrificazione si traduce in tre versioni ibride: mild-hybrid, full-hybrid e plug-in Hybrid.

Si parte con Kuga EcoBlue Hybrid, un mild-hybrid a 48 volt con motorino di avviamento/alternatore a cinghia, che assiste il motore termico con una spinta supplementare di coppia in accelerazione e da fermo, e che riduce i consumi con l’estensione dei frangenti di start&stop, motore diesel 2 litri da 150 CV e consumi pari a 5 litri/100km.

Segue Ford Kuga Hybrid, full hybrid. Quest’ultima monta un sistema composto dal motore benzina quattro cilindri a Ciclo Atkinson, da 2,5 litri, il motogeneratore elettrico, la batteria agli ioni di litio. Attualmente i consumi dichiarati sono pari a 5,6 litri/100km. L’arrivo sul mercato è previsto a partire dalla seconda metà del 2020.

Disponibile sin dalla prima metà del 2020 è invece la Kuga versione ibrida plug-in. Accreditato 225 cavalli di sistema, esattamente come il full-hybrid la plug-in adotta il motore 2,5 litri benzina aspirato che viene abbinato a un motogeneratore elettrico e a un pacco di batterie agli ioni di litio da 14,4 kWh che assicura un’autonomia di marcia in elettrico superiore a 50 km! I consumi previsti sono di 1,2 litri/100km con tempi di ricarica di 4 ore da una comune presa domestica da 230V.

(Visited 20 times, 1 visits today)

Category: Novità Mercato Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *