Addio diesel e benzina nel 2019

Novità auto 2019, la grande trasformazione: addio a diesel e benzina

Molto probabilmente è chiaro a tutti, operatori del settore e non, che il mercato dell’automotive sta vivendo un periodo di grande trasformazione. Il passaggio annunciato è quello dalle motorizzazioni tradizionali a combustibili fossili a modelli più green, come le automobili a metano, ibride e, soprattutto, elettriche. Questa è la più importante novità auto 2019, possibile grazie a una politica di promozione che negli ultimi anni si è dimostrata più consistente, fatta anche di importanti incentivi dedicati al progetto, che ha contribuito a modificare la mentalità comune anche nel nostro paese, da sempre molto restio ad aprirsi alla mobilità alternativa.

Per il 2019 sono, infatti, stati annunciati importanti arrivi, anche tra le best sellers più tradizionali.

Vediamo insieme quali sono le principali novità auto 2019, anche perché, e questo è importante sottolinearlo, noi abbiamo intenzione di arruolare nella selezionata flotta che mettiamo a disposizione dei nostri clienti, i modelli più interessanti.

L’addio del diesel

Il primo step è già stato compiuto con l’affondo mortale portato a termine nei mesi scorsi nei confronti delle motorizzazioni a gasolio.

Come abbiamo già avuto modo di raccontarvi, il tutto è nato dall’introduzione delle nuove normative WLTP sulle emissioni nocive, che ha messo in crisi tutte le case automobilistiche, quasi tutte in ritardo sull’adeguamento dei vari modelli attualmente in produzione.

A dare il colpo di grazia sono state le diverse amministrazioni locali, soprattutto quelle del nord Italia, le quali hanno stabilito rigide limitazioni alla circolazione del traffico, includendo tra i divieti anche autovetture relativamente recenti, come gli Euro 3 diesel.

Metano vs elettrico

Nonostante il grande successo che stanno riscuotendo le automobili elettriche, si parla di percentuali di crescita a 3 cifre rispetto all’anno scorso, a fare la parte del leone sono ancora le auto a gas. Aggiungere un impianto a metano o a GPL a un’automobile con motore termico, infatti, risulta essere decisamente più economico rispetto all’acquisto ex novo di una vettura elettrica.

Dall’altra parte, però, ci sono le istituzioni nazionali e internazionali che spingono l’acceleratore sull’elettrificazione, ormai diventato il business del futuro e l’unico in grado di garantire un’emissione di sostanze nocive pari a 0.

Il braccio di ferro fra le due categorie è potente e il 2019 sarà senza dubbio l’anno che ci permetterà di capire a che punto siamo del percorso di cambiamento intrapreso.

E le auto a benzina?

Più incerto è il futuro dell’automobile a benzina, non ancora intaccato da politiche mirate alla sua estinzione. Eppure fino a non molto tempo fa tali motorizzazioni erano considerate meno green di quelle a gasolio e più avversate sia a livello amministrativo che promozionale.

Oggi tutto ciò sembra non essere più argomento di interesse, anche se sembra difficile fare previsioni ottimistiche sul futuro di questo tipo di alimentazione.

La soluzione più efficace ed immediata resta comunque l’auto ibrida – ricordate che vi abbiamo parlato dell’imminente arrivo delle nuove Peugeot ibride o della più lussuosa Range Rover Evoque 2019? – che, secondo noi, rappresenta l’unico vero motivo per cui le auto a benzina non sono ancora state messe in soffitta.

Novità auto 2019: le auto elettriche in arrivo

Se il 2018 è stato l’anno che ha sdoganato l’elettrificazione di modelli di alta fascia, come l’E-Tron Audi, tanto per fare un esempio, il 2019 avrà il compito di portare sul mercato auto elettriche più popolari, adatte anche ai comuni mortali.

Qualche nome?

Per la seconda metà dell’anno è previsto, almeno secondo i ben informati, l’arrivo della Peugeot 208 Électrique, la versione elettrica del gioiellino di casa, batteria da 50 kWh e 350 km di autonomia annunciata, mentre non si sa quando dovrebbe scendere in pista la prima Volkswagen elettrica fin dal progetto, che sembra si chiamerà Volkswagen I.E. e farà 400 km prima di pretendere una ricarica.

Si sale un po’ di prezzo ma la dimensione resta urbana con la nuova Mini Electric i3, l’iconica citycar targata BMW, mentre non è una novità ma è atteso lo stesso, si parla della primavera nel 2019, il restyling della Renault Zoe, la piccola berlina amatissima in Francia e non solo.

Le novità auto 2019 a metano

Sul campo avversario, invece, troviamo sul gradino più alto del podio la Panda TwinAir Turbo Natural Power, seguita a ruota dalla spagnola Seat Ibiza TGI bifuel e dalla storica Polo TGI. Per quanto riguarda le novità auto 2019 a metano cresce l’attesa per l’arrivo della nuova Skoda Octavia G-Tec, dotata di tre serbatoi che le garantiscono un’autonomia di 480 km da percorrere tutti senza inquinare l’ambiente.

(Visited 325 times, 1 visits today)

Category: Novità Mercato Auto

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *